a

Lorem ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit dolor sit amet.

Luglio 2021, sito in costruzione

Image Alt

Antoni Simon Mossa

Grafica e comunicazione per la mostra al Museo del Costume di Nùoro
Arrotolabile per la mostra su Antoni Simon Mossa - Raias Franciscu Pala
Totem nel piazzale antistante al Museo del Costume di Nùoro
Copertina del catalogo della mostra su Antoni Simon Mossa - Raias Franciscu Pala
Quarta di copertina del catalogo della mostra
Pannelli informativi all'interno del Museo del Costume di Nùoro - Foto Mastros
Pannello informativo con assonometria del Museo del Costume di Nuoro - Raias Franciscu Pala
Museo Etnografico Sardo di Nùoro
Convegno di inaugurazione della mostra - Foto Mastros

Museo del Costume di Nùoro, mostra "Tra modernità e tradizione". Antoni Simon Mossa

Cura della grafica e della comunicazione istituzionale trilingue della mostra “Tra modernità e tradizione” dedicata alla figura di Antoni Simon Mossa tenutasi dal 28 ottobre al 26 novembre 2017 presso il Museo Etnografico Sardo di Nùoro. Disegno e realizzazione della cartellonistica e delle indicazioni, dei pannelli informativi e della copertina del catalogo.

La mostra è stata curata da “Mastros – segni e progetti per la città mediterranea“, in collaborazione con la Società Umanitaria Cineteca Sarda e con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province Nuoro e Ogliastra, con il patrocinio dell’ISRE Istituto Superiore Etnografico della Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Nùoro.

Per Mastros ho curato anche la comunicazione e la grafica della mostra “Antoni Simon Mossa 1916-2016” presso Lo Quarter di Alghero nonché la realizzazione del logo del Centenario della nascita di Simon Mossa.

Dalla quarta di copertina del catalogo della Mostra: “Antoni Simon Mossa (1916-1971, cineasta, scrittore, politico e architetto, costituisce una delle figure più poliedriche e complesse della Sardegna nella seconda metà del Novecento. Il suo animo curioso di esploratore lo porta a indagare il visibile attraverso il filtro della cinepresa che rivela la relazione intima che esiste tra uomo e luoghi di appartenenza. La sua professione di architetto esplora il difficile equilibrio tra i linguaggi del moderno e della tradizione, in una continua tensione che ricerca la “misura” come strumento della relazione tra uomo e spazi dell’abitare. La sua pulsione politica lo porta a una profonda riflessione sui destini di una Sardegna che si trova nel momento storico dell’ingresso nella modernità. Nella mostra sono presenti i disegni originali dei progetti che raccontano i passaggi e le intersezioni tra i primi anni della scuola razionalista e il periodo successivo in cui – a partire dal progetto del Museo del Costume di Nùoro – la tradizione e la modernità coesistono nel sincretismo di un nuovo linguaggio mediterraneo”.

Info
Category:
Date: