a

Lorem ipsn gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit dolor sit amet.

Febbraio 2021, sito in costruzione

Image Alt

Il ponte ritrovato

Scritti di Antoni Simon Mossa tra cultura catalana e sarda
El Pont Retrobat, libro di Antoni Simon Mossa
Pietro Simon e Joan-Elies Adell Pitarch presentano El Pont Retrobat a Barcellona

Il giorno in cui perderemo la Lingua avremo perso tutto

Progettazione e disegno della copertina del libro “El pont retrobat”, raccolta di scritti di Antoni Simon Mossa, a cura di Pietro Simon in collaborazione con l’associazione culturale Pro no ismentigare. Edito da Edes Editrice Democratica Sarda con il patrocinio della Generalitat de Catalunya, Ofici de L’Alguer.

Il libro è stato pubblicato in occasione del Centenario della nascita di Simon Mossa, evento di cui ho disegnato il logo.

Dalla prefazione di Pietro Simon: “Alghero e la Catalogna e nel mezzo il Mediterraneo. Due luoghi e due popoli, separati dal mare e tuttavia vicini, distanti geograficamente ma uniti dal medesimo linguaggio. Antoni Simon Mossa, viaggiatore appassionato cercò di riunire queste due comunità e lo fece incontrando gli intellettuali catalani (scrittori, poeti, giornalisti e architetti) ai quali, con orgoglio e sentimento, descriveva la sua “piccola Patria”. Mio padre, con il trasporto che è proprio degli uomini innamorati, nelle sue corrispondenze giornalistiche in catalano descriveva con entusiasmo la sua Barceloneta, la narrava con passione e semplicità rendendola familiare ai lettori d’oltremare. Egli ammirava i catalani per come, nel corso dei secoli, avevano protetto e salvato la loro lingua e desiderava ripercorrere il loro cammino, duro e insidioso, per strappare all’oblio l’antica civiltà della Sardegna. “Scavalcando” le nazioni, con la complicità di alcuni audaci uomini di cultura algheresi, riuscì a tessere una fitta trama di amicizie con l’intellighenzia catalana che permise ai popoli delle due sponde del Mediterraneo di potersi incontrare fisicamente e spiritualmente. Egli, da buon architetto, innalzò un ponte sorretto da tre pilastri; Pace, Fratellanza e Amicizia”.

 

Nella fotografia Pietro Simon e l’ambasciatore catalano in Italia Joan-Elies Adell Pitarch mostrano una copia del libro poco prima della presentazione in Barcellona.

Info
Category:
Date: